• 09dic

    Il sindaco parcheggiatore

    Per circa un decennio è stato possibile per i sorrentini e per gli ospiti della città del Tasso poter assistere a un fenomeno nuovo e stravagante. Tale fenomeno si manifestava sempre nei sabato sera e precisamente nella discesa di via degli aranci che collega la suddetta via alla stazione degli autobus e della Circumevesuviana oppure nell’incrocio del quartiere Marano  In tali serate era possibile scorgere un corpo di forma circolare, bassino che in borghese e talvolta con paletta smistava con un certo stile il traffico cittadino. Chi era? era il due volte sindaco della città Marco Fiorentino della Casa della Libertà poi PDL poi una parentesi UDEUR (i simili si pigliano sempre) per poi tornare sotto elezioni regionali in quota PDL ( il primo amore non si scorda mai).

    Bene da allora il genere di sindaco e di amministrazione comunale di centro-destra a Sorrento ha fatto grandi passi da gigante. Da vigile urbano e smistatore di traffico Sindaco e amministrazione ieri 6 Dicembre 2010 con la ratifica del PUC sono passati ufficialmente a Parcheggiatori ufficiali della città di Sorrento.

    Il PUC – la cui usufruibilità da parte dei cittadini è ancora limitatissima in quanto il sito del comune è davvero mal gestito e aggiornato – essenzialmente prevede per Sorrento la trivellazione continua per costruire diversi e numerosi parcheggi interrati oltre ad opere faraoniche coe i centro fieristico dove ora sorge il parcheggio degli autobus al cimitero, gli ascensori che collegano al porto per non citare poi la libertà che viene concessa ai titoloari di hotel (e ci mancherebbe!). La foto di cui sopra è una parte dello scempio effettuato PRIMA dell’approvazione del PUC  in consiglio comunale ( e nonsarebbe una cosina tanto corretta) ed è il famosissimo parcheggio a via Rota che prevede  circa 250 posti auto interrati. Le domande relitiva a tale parcheggio sono già state poste da questo blog nei giorni precedenti: di chi è? Chi ha sradicato un intero agruminato???!!! con quale autorizzazione? Il comune sapeva e perchè non è intervenuto?
    Opere del genere non solo vanno contro la legge ma soprattutto contro il buon senso e il rispetto dell’ambiente e dei cittadini.

    Il nostro dipendente, il sindaco gentile Giueppe Cuomo o il migliore degli ultimi venti anni – a dire di alcuni luminari della politica locale – ieri assieme alla sua amministrazione ha abbozzato qualche risposta che francamente non convince per nulla.

    A che servono ulteriori parcheggi? quale vantaggio per i cittadini? Se non si riesce a riempire il parcheggio correale perche’ prevederne di nuovi? Chi sono i reali profittatori di questo PUC?

    Inoltre c’è da rilevare che ieri nella lunga lista delle positività del PUC fatta dal dipendente Cuomo a fine consiglio (ne ho contate due ma nemmeno le ricordo) c’era anche la preoccupazione  di come deviare il traffico per via Capasso e via degli aranci – strade già massacrate dalle polveri sottili – di cui ovviamente i nostri dipendenti ignorano ( i simili si pigliano sempre) l’origine e la pericolosità. a proposito perchè il consiglio comunale non da risposta alla proposta di monitorare l’aria?

    Ho sentito ieri sera il dipendente Pontecorvo esprimere il sogno di vedere tutta la città pedonalizzata. Bene. Ottimo. Ma allora perchè bucherellarla con tutti questi parcheggi?

    La giustificazione di questo PUC da parte del Sindaco è stata che è un lavoro ereditato dalle tre precedenti amministrazioni (Pinto, Fiorentino, Fiorentino). Giustificazione che ancora una volta convince poco. Se una cosa non piace la si cambia. Se poi piace ed è condivisa allora non ci si giustifica!

    Il problema è sempre lo stesso: finquando nella casa comunale, nella stanza delle decisioni siederanno persone che sono anche imprenditori edili, esponenti del mondo del mattone, difensori del diritto alla colata, esponeneti della crescita economica prima e sopra tutti e tutto, sarà ben difficile poter dare a Sorrento una visione diversa e di lungo respiro.

    Vogliono lasciare Sorrento migliore di come l’hanno trovata. Con queste premesse la lasceranno piena di buchi, di smog e di malattie gravi per i cittadini. Senza verde, con tante colate di cemento. Porteremo i nostri figli a giocare nei box auto del vicino. Manderemo i piu’ piccoli a farsi una bella passeggiata a via capasso dove potranno respirare inquinamento puro da Suv. Manderemo i nostri ragazzi al centro fieristico non per farsi una cultura ma per fare uno straordinario di lavoro sottopagato. Ci ritroveremo tutti in qualche bella struttura interrata per fare nuoto o palestra e disegneremo sulle mura i nostri graffiti: il verde, il sole, i parchi,l’aria pulita come cose dimenticate. Sempre dopo aver parcheggiato la nostra bella auto nuova con il pieno di benzina in uno dei Box auto interrati voluto dal nostro beneamato sindaco parcheggiatore.

    P.s.Qualcuno avvisi questi signori che ai cittadini questo PUC non piace e che partirà una campagna si sensibilizzazione e di informazione in tal senso.

    Fonte: Sorrento per la Decrescita

    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

Leave a Reply