• Home ·
  • Voce di MDF ·
  • Al caro Socio Andrea Zanzotto, magnifico poeta e chiarissimo maestro
  • 20ott

    Al caro Socio Andrea Zanzotto, magnifico poeta e chiarissimo maestro

    In questi momenti è sempre difficile trovare parole che siano adeguate alla commozione ed al turbamento che si prova a rimanere senza riferimenti. Non lettera di cordoglio ma lettera di augurio, perché così vogliamo ricordarlo. Vi proponiamo quella che abbiamo inviato ad Andrea  Zanzotto come Associazione WWF AltaMarca, di cui lui era socio fondatore, in occasione del suo novantesimo compleanno. Perché così rimarrà per noi nel ricordo.  
     
    Ci complimentiamo con lei perché ha raggiunto la veneranda età di 90 anni mantenendo lo spirito di “combattente” instancabile e desideriamo augurarle di tutto cuore molti altri anni in buona salute.
    Ammettiamo che questo augurio è abbastanza egoistico, perché vorremmo poter continuare di avvalerci del suo esempio e dei suoi insegnamenti ancora per moltissimo tempo.
    Abbiamo ancora molto da imparare da lei. Siamo sempre più presi da una vita che sembra scorrere velocissima e che ci invischia in un vortice di eventi, i quali ci sconvolgono ogni giorno se non ogni ora ed ogni minuto.
    Così rischiamo sempre più di perderci perché chi non ce la fa è perduto. Le immagini e le comunicazioni fanno il giro del globo in “tempo reale”, scrutiamo galassie sempre più lontane, studiamo le particelle invisibili, però rischiamo di non riuscire più a vedere chi ci sta vicino. Dalla persona in difficoltà al filo d’erba, il “fastuc” mosso dalla brezza, il “sasset” sotto i piedi che calciamo lontano con fastidio, la formica che ci entra in casa alla ricerca di un piccolo cristallo di zucchero che abbiamo perso in cucina e che cerchiamo di cacciare con fastidio (specialmente se arriva seguita da numerose sorelle), per non dire della zanzara che vuole pungerci perché ha bisogno assoluto di un po’ del nostro sangue.
    Ci Insegni ancora come fa lei ad osservare con calma, pazienza e minuzia le piccole ed “insignificanti” cose di cui il mondo “globalizzato” è pieno zeppo.
    Ci insegni ancora ad usare le “nostre” parole che sono anch’esse piene gonfie di significati che arrivano da lontano nel tempo e non sono per nulla superficiali ed obsolete.
    Rinnovandole gli auguri, la ringraziamo per ciò che ci ha donato finora e ci è gradita l’occasione per porgerle i nostri migliori saluti.
     
    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

    Ultimi post di Team Redazionale Mdf (vedi tutti)

Leave a Reply