• 28ott

    Salviamo il Paesaggio, difendiamo i territori

    Abusivismo e speculazione edilizia: due delle piaghe italianepiù difficili da estirpare. Basti pensare che ogni giorno in Italia vengono cementificati 130 ettari di terreno fertile. La migliore espressione di questo triste fenomeno sono tutti quei capannoni, spesso sfitti, che hanno invaso le pianure e le colline del nord; o le file di villette o alberghi che deturpano le coste del sud (e non solo).

    A questo proposito sabato 29 ottobre partirà a Cassinetta di Lugagnano (MI), primo Comune a crescita zero d’Italia, la campagna nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori”. Nata su impulso dell’associazione Slow Food e del Movimento Stop al Consumo di Territorio, questa nobile iniziativa vede fra i suoi aderenti organizzazioni nazionali quali Legambiente, LIPU, Pro Natura, Eddyburg, Movimento per la Decrescita Felice, Altreconomia, Associazione Comuni Virtuosi e molte altre, ma anche più di 400 gruppi e comitati locali.

    Le prime adesioni individuali hanno già superato le 4mila unità, con urbanisti, docenti universitari, sindaci, architetti, giornalisti e produttori agricoli pronti a fare fronte comune contro una delle peggiori piaghe del nostro Paese: il consumo di territorio generato da speculazione ed abusivismo.

    “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori – spiegano gli organizzatori – nasce con l’intento di sviluppare il percorso tratteggiato negli ultimi tre anni dal Movimento Stop al Consumo di Territorio e avviare: una diffusa campagna di informazione e sensibilizzazione tesa alla difesa dei suoli liberi e fertili dall’avanzare incessante di cemento e asfalto; la stesura di una Proposta di Legge d’iniziativa popolare scritta collettivamente da tutti gli aderenti al nascente Forum nazionale, da sottoporre alla necessaria raccolta firme (ne occorreranno 50.000) e, quindi, da suggerire alle commissioni parlamentari per una discussione analitica”.

    L’obiettivo è e rimane quello di arrestare il consumo di suolo, prevedendo che le nuove occupazioni di suolo a fini insediativi e infrastrutturali siano consentite “esclusivamente qualora non sussistano alternative di riuso e riorganizzazione degli insediamenti e delle infrastrutture esistenti”.

    Per adesioni e maggiori informazioni, visitate il sito www.salviamoilpaesaggio.it

     
     
    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

  • 11ott

    Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori

    Pronti? Si parte!

    Da qualche giorno la campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori" ha abbandonato gli ormeggi e da semplice appello ha già raggiunto gli onori della cronaca. Il mensile "Altreconomia" le ha riservato la copertina del numero di Settembre, "Cheese" l’ha presentata come primo evento della sua edizione 2011, l’Ansa le ha dedicato un lancio d’agenzia nazionale, decine di blog e siti vari ne hanno già parlato in anteprima.

    La campagna nazionale “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori”, nata su impulso dell’associazione Slow Food e del Movimento "Stop al Consumo di Territorio", si è subito arricchita della presenza di numerose organizzazioni nazionali (tra cui Legambiente, LIPU, Pro Natura, Eddyburg, Movimento Decrescita Felice, Altreconomia, Associazione Comuni Virtuosi, Rete del Nuovo Municipio, Borghi Autentici d’Italia, Associazione Europea di Psicanalisi, Medici per l’Ambiente, Centro Nuovo Modello di Sviluppo, organizzazioni agricole), di decine di gruppi e comitati locali (già oggi più di 350) e oltre tremila prime adesioni individuali, tra cui quelle di urbanisti, docenti universitari, sindaci, architetti, giornalisti, produttori agricoli ecc..

    SABATO 29 OTTOBRE 2011:

    tutti a Cassinetta di Lugagnano!

    La prima "vera" uscita pubblica della campagna nazionale sarà Sabato
    29 ottobre, in occasione della prima assemblea nazionale costituente, che si terrà a Cassinetta di Lugagnano (Milano), primo Comune italiano a "crescita zero urbanistica".

    Il programma (in fase di definizione) è così riassumibile:

    Orario: dalle 9.30 alle 18.30.

    MATTINO: sessione plenaria con interventi di chi lo desideri, preceduti dalle relazioni tematiche di alcuni dei nostri massimi esperti (a cominciare da Carlin Petrini e Domenico Finiguerra). Tra i punti in discussione la formale costituzione del Forum Italiano "Salviamo il Paesaggio. Difendiamo i Territori", in cui confluiscano tutti i Movimenti, le Associazioni, i Comitati e i Gruppi che nel nostro Paese si occupano di salvaguardare e difendere il Territorio, la Terra, il Suolo, il Paesaggio.

    PRANZO: verrà allestito un "mercato della terra" con alcuni GAS locali e presidi Slow Food, per un pranzo a "km zero".

    POMERIGGIO: gruppi tematici di lavoro dedicati alla definizione di una possibile proposta di legge di iniziativa popolare, dei criteri di censimento degli immobili sfitti e della campagna di comunicazione nazionale. Al termine i gruppi porteranno i risultati in plenaria.

    La proposta di legge popolare

    In queste settimane, un primo gruppo di lavoro (circa 60 persone) ha iniziato a mettere nero su bianco una bozza per la proposta di legge di iniziativa popolare. A breve apriremo un gruppo di discussione online (ve ne daremo comunicazione prima possibile), in modo che chiunque possa portare il proprio contributo.

    Adesioni

    Chi non avesse ancora aderito alla campagna, può farlo andando direttamente sul sito www.salviamoilpaesaggio.it

    Il programma dettagliato Vi arriverà direttamente dalla segreteria di "Salviamo il Paesaggio. Difendiamo i Territori", che sta anche predisponendo un modulo per le iscrizioni (ovviamente a titolo
    gratuito) necessario per poter organizzare al meglio l’incontro.

    Intanto: annotate la data nelle Vostre agende: Sabato 29 Ottobre.

    Vi aspettiamo numerosi all’assemblea!

    E, se potete, fate girare questo nostro messaggio di invito ai Vostri indirizzari …

    Grazie per l’attenzione e a presto!

    Alessandro Mortarino per la Segreteria del Movimento Stop al Consumo di Territorio
     
     

    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

Leave a Reply