• 18mar

    PROGETTO SCAMBIO CASE DECRESCENTI

    Il circolo di Roma MDF propone degli scambi di ospitalità: inizialmente praticati tra i volontari dei circoli, in seguito ampliabili su maggior scala.

    Si possono scambiare case, camere, posti letto. Mettere a disposizione le proprie conoscenze su un determinato posto, acquisirne altre, o lasciare gli ospiti liberi di orientarsi da soli. Nel viaggio si può uscire dalle strade battute: quella della relazione venditore-acquirente o quella della visita ad amici e parenti.
    L’ospitalità ha il suo codice, i suoi vantaggi, i suoi adattamenti. Sono già buoni, senza caricare necessariamente una pratica piuttosto semplice di significati antichi, trascendentali. Si viene accolti in un posto diverso dal proprio, si condividono le abitudini dell’ospitante, se ne assume in parte la prospettiva. E si lascia qualcosa in cambio, a cominciare dalla reciproca disponibilità della propria casa. Pratiche analoghe sono già proposte in decine di siti. Che ne dite? Vorreste contribuire a stilare un semplice regolamento e iniziare a postare le disponibilità?

    Arianna Del Pont
    Circolo di Roma MDf
    Referente progetto

    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

    Ultimi post di Team Redazionale Mdf (vedi tutti)

Discussion 6 Responses

  1. 24 marzo 2015 alle 09:54

    Bella idea. Da sviluppare. Ciao Francesco MDF Verona

  2. 8 aprile 2015 alle 10:20

    potrebbe essere una occasione per scambiare le buone pratiche attuate in casa, verificando gli effetti benefici della decrescita.

  3. 8 aprile 2015 alle 10:21

    potrebbe essere una occasione per scambiare buone pratiche attuate in casa, verificando gli effetti benefici della decrescita.

    • 15 aprile 2015 alle 04:50

      È un’occasione di scambio di pratiche (l’ospitalità è una pratica di per sé) e una scelta di viaggio meno legato all’industria turistica. Può anche essere divertente. Un modo di mettere a disposizione la propria fiducia. La pratica nel mondo aumenta. Proviamoci anche noi come gruppo.

  4. 16 aprile 2015 alle 13:56

    sarebbe magnifico! L’house exchange o come lo chiamano all’estero. Io sarei disposto a mettere a disposizione un appartamento nel delta del Po in scambio con altra residenza. Potremmo prendere i regolamenti di Airbnb.com o siti similari

  5. 26 aprile 2015 alle 06:17

    Ottima idea. In Puglia possiamo mettere a disposizione una casetta in campagna e forse qualche trullo.
    Un saluto da MDF di Bari.

Leave a Reply