• Home ·
  • Economia ·
  • Survival, quando il progresso può uccidere
  • 06mag

    Survival, quando il progresso può uccidere

    Da oggi il nostro sito inizia una collaborazione con il sito www.survival.it il movimento mondiale per i diritti dei popoli indigeni.

    E’ sempre stata una forte convinzione di MDF – e non solo – che l’attuale sistema della crescita scriteriata e infinita non sia sostenibile. A maggior ragione non potrebbe esserlo se anche altri Paesi e popoli iniziassero a perseguire le stesse logiche del mondo così detto sviluppato e industrializzato.

    Fatto salvo questo punto, riteniamo opportuno approfondire anche l’incidenza che la nostra società occidentalizzata ha esercitato ed esercita su alcune popolazioni indigene che pagano molte delle merci che utilizziamo nella nostra quotidianità.

    “I popoli indigeni hanno sviluppato stili di vita largamente auto-sufficienti e straordinariamente diversi. Molti dei farmaci utilizzati dalla medicina occidentale e degli alimenti base del mondo ci vengono da loro, e hanno salvato milioni di vite. Tuttavia, i popoli tribali sono descritti come arretrati e primitivi semplicemente perché i loro modi di vivere comunitari sono differenti. Le società industrializzate li sottopongono a violenza genocida, a schiavitù e razzismo per poterli derubare di terre, risorse e forza lavoro nel nome del “progresso” e della “civilizzazione”. “

    Come sempre sapere e conoscere è una delle migliori armi per prendere consapevolezza ed agire di conseguenza.

    Di seguito un interessante dossier “il progresso può uccidere” presente sul sito di Survival.

    Buona lettura

    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

    Ultimi post di Team Redazionale Mdf (vedi tutti)

Leave a Reply