• 1a Conferenza Decrescita, Sostenibilità e salute: associazioni e politica a confronto

    Lunedì 28 ottobre 2013, presso la Camera dei Deputati (aula dei gruppi parlamentari) si è tenuta dalle 9 alle ore 18, con grandi riscontri positivi la 1° Conferenza Nazionale Decrescita, Sostenibilità e Salute: associazioni e politica a confronto”, organizzata dal Movimento per la Decrescita Felice, in collaborazione con i circoli territoriali MDF di Roma e dei Castelli Romani.

    L’evento, che ha visto la partecipazione di circa 400 persone in sala e di 500 in diretta streaming sul sito www.decrescitafelice.it, è stato organizzato per far sì che le principali associazioni italiane, che si occupano di temi legati alla salute/sostenibilità, potessero dialogare fra loro e con il mondo nella politica, nell’ottica di promuovere il cambiamento e la creazione di una rete collaborativa.

    Hanno partecipato all’incontro esponenti di varie forze politiche: On. Filippo Fossati (PD), On. Massimo Baroni (M5S) e l’On. Serena Pellegrino (Sel).

    L’incontro è stato totalmente finanziato tramite una campagna di crowdfunding che ha permesso di raccogliere 2.489 euro di donazioni.

    Tutti i video degli interventi sono visibili cliccando il seguente  link.

    A questi link trovate gli Abstract degli Interventi delle Associazionila Presentazione delle Associazioni presenti, le presentazioni power point degli interventi, la trascrizione dell’intervento di Maurizio Pallante e la sintesi dei contenuti emersi durante la conferenza a cura di Paolo Cacciari.

    Il programma :

    Di seguito infine il comunicato stampa che le associazioni presenti hanno sottoscritto:

    Le associazioni, realtà e movimenti, che hanno aderito e partecipato alla giornata al fine di un confronto con il mondo della politica, hanno messo in evidenza plurime criticità inerenti la sostenibilità dellattuale modello di sviluppo nellambito della salute.

    Jean-Louis Aillon, vice-presidente del Movimento per la Decrescita Felice e principale organizzatore dell’evento, ha riportato che nel corso della conferenza “Si è discusso dellimportanza, nell’ottica della promozione della salute, della tutela dellambiente di vita e di lavoro, della promozione di maggiore equità (determinanti socio-economici di salute), della produzione e dell’utilizzo di cibo salutare, dell’appropriatezza delle cure, della demedicalizzazione della salute, di una maggiore indipendenza dal mercato dei farmaci e dei dispositivi medici, della libertà dal conflitto di interessi, delle medicine non convenzionali e dellimportanza della partecipazione dei cittadini nelle scelte inerenti la salute.

    Per far fronte a tali sfide è stato deciso di sviluppare forme di collaborazione fra le varie realtà, allo scopo di avviare la costruzione di una rete volta alla creazione di sinergie e di iniziative condivise, nonché un percorso di discussione e riflessione sulle tematiche inerenti la sostenibilità e la salute.

    Movimento per la Decrescita Felice
    Associazione Medici per l’Ambiente  ISDE Italia
    Centro Salute Internazionale, Università di Bologna
    People’s Health Movement
    Medicina democratica
    Slow Food Italia
    Osservatorio italiano sulla Salute Globale
    Associazione Frantz Fanon
    Giù le mani dai bambini
    No Grazie pago io
    Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona Onlus-Ente Morale
    Psichiatria Democratica
    Slow medicine
    Andria
    Siquas (Società Italiana per la Qualità nell’Assistenza Sanitaria)
    Sism ( Segretariato Italiano Studenti in Medicina)