• 17gen

    Tocca a noi

    Il pianeta ed i suoi abitanti stanno mutando i propri pensieri e gli attuali stili di vita. Il default dell’immorale sistema monetario mondiale può accelerare il risveglio delle coscienze addormentate. Intanto, le comunità consapevoli stanno crescendo la propria resilienza e la capacità di reagire e di adattarsi ai cambiamenti che stanno già avvenendo e quelli che verranno. Persino alcune corporation per non sparire hanno cambiato la propria progettualità e stanno proponendo soluzioni tecniche più ragionevoli. Fra queste, l’eccellenza della Tesla motor è sicuramente un modello da imitare poiché applica evoluzioni derivanti da Nikola Tesla padre della free Energy.

    Qualsiasi essere umano ha la capacità di intuire che vivere in un ambiente sano e sicuro è un’opportunità di crescita e sviluppo. Da diversi anni numerosi centri di ricerca stanno monitorando indicatori più consoni agli esseri umani, come l’alfabetizzazione ed il capitale naturale. Ad esempio, la perdita di suoli coltivabili a vantaggio di nuove case rappresenta un decremento sociale e vitale. I territori comunali sono al collasso poiché nessun amministratore ha iniziato ad applicare un principio etico determinate che rivede i principi di proprietà privata a sostegno dei reali bisogni umani. La maggioranza dei piani urbani rappresenta la volontà speculativa di lobby di potere perché la ricchezza è misurata con la rendita immobiliare e non dai comportamenti virtuosi. Invece, nelle comunità mature e normali attraverso strumenti di democrazia diretta e partecipativa i cittadini possono dialogare e proporre soluzioni di buon senso direttamente. Attraverso l’uso della vera democrazia, le comunità possono condividere esperienze e quindi possono far crescere il loro livello culturale e di consapevolezza dei problemi col fine di tutelare il bene comune e non delle SpA.

    Anziché laurearsi in titoli accademici obsoleti, quali giurisprudenza ed economia, la società italiana ha bisogno di laureati in fisica, biologia, agraria con approccio olistico e permaculturale poiché mancano risorse umane consapevoli su come usare l’energia in maniera razionale. In Italia esiste il serio rischio di perdere la sovranità alimentare, gioia delle SpA straniere che vivono di sfruttamento ed oppressione del genere umano. Ovviamente lo sviluppo non è perseguire il fine monetario, come accade per le SpA, ma di usare una moneta credito come strumento per far crescere le persone dal punto di vista spirituale, morale e materiale. Il dogma religioso del monetarismo è l’ideologia da mettere da parte per rendersi conto che siamo parte di un unico sistema e che il progresso è anche la capacità di adattarsi ai cambiamenti. Non è la competitività assoluta lo stile di vita degli esseri umani, non è lo sviluppo fine a se stesso lo stile di vita degli esseri umani.

    Una comunità che non ha tempo libero da dedicare al dibattito pubblico, ad esempio in agorà accessibili a tutti ha difficoltà per crescere in armonia con la natura poiché i cittadini non possono condividere le esperienze. Una comunità che non ha biblioteche civiche ben funzionali ed aggiornate non può attingere a tutti i livelli di conoscenza e non può crescere. Enti pubblici che non controllano in maniera efficace l’inquinamento dei suoli, dell’aria e dell’acqua, e poi non condividono i risultati coi cittadini, questi Enti non stanno applicando la Costituzione ma stanno assumendo atteggiamenti delinquenziali per crimini contro l’umanità.

    Un Parlamento (è già accaduto Governo Prodi prima, e Governo Berlusconi dopo) che non introduce l’azione collettiva efficace (class action con danno punitivo) è colpevole di proteggere le SpA che inquinano ed uccidono, tutti i giorni, poiché consapevoli di inquinare l’ambiente e di produrre cancro e tumori facendo crescere i fatturati dell’industria farmaceutica e delle parcelle mediche. L’attuale generazione che governa sta, praticamente, distruggendo le risorse delle generazioni presenti e future. L’attuale generazione che governa ha circoscritto i diritti umani e li sta cancellando col fine di completare il processo di rifeudalizzazione e privatizzazione del mondo. Non esiste destra, non esiste sinistra. Esiste un’unica idea di potere e di controllo perseguita da tutti i dipendenti eletti. Esiste un’élite (banche, SpA, gruppi sovranazionali) che sta, in alcuni ambiti, applicando la dittatura ed in altri ambiti sta legittimando l’uso della forza per opprimere i popoli accentrando poteri nelle mani di oligarchi mai eletti dai cittadini e che non rispondono di fronte alle leggi.

    E’ tempo di cambiare paradigma culturale, di iniziare a vivere da esseri umani, di introdurre la democrazia diretta, e di sovranità monetaria.

    The following two tabs change content below.

    Questo articolo è stato curato dalla nostra redazione nazionale. Se siete un blogger, un circolo o fate parte di una associazione e volete contribuire con dei vostri articoli scrivere a : mdfredazione@gmail.com

    Ultimi post di Team Redazionale Mdf (vedi tutti)

Leave a Reply